Il monologo di Maddalena

N. Lygeros

Traduzione: Lucia Santini




-Non so come parlano…Silenzio Eppure perché? Tempo E adesso? Tempo Non avevo nessun altro che mi potesse aiutare. Non ti accuso. Chi avrebbe potuto diversamente. Altro volevo dire. Chi aiuterà gli altri, gli uomini… Silenzio Chi? Tempo Poiché tu.. con le tue forze…non… Tempo Non ho parole…Mi sento come un fiore reciso. Non lo so se è un garofano ma chi mi innaffierà con la sua opera. Silenzio Come glielo hai permesso? Perché tanta ingiustizia contro la verità? Perché tale crimine contro l’amore? E l’Umanità? Silenzio È la fine? Ma tu… Tempo Sai…Non hai il diritto di lasciarmi, di lasciarmi. Silenzio Devi tornare anche adesso. Scusami se chiedo qualcosa di sovrumano ma hai parlato anche del miracolo.







free counters


Opus